domenica 5 maggio 2013

Luna, la gattina salvata da Erika

Un'altra storia commovente ma a lieto fine... E' quella di Luna, la gattina di Erika. Eccola qui nelle foto:



Luna ha quasi un anno; Erika l'ha trovata il 6 giugno del 2012. Ecco cosa ci racconta:
"Luna era piccolissima e aveva ancora un occhietto chiuso perciò il veterinario ha detto che poteva essere nata da una quindicina di giorni. Il 6 giugno era una sera molto calda, erano le 19.30 circa ed ero uscita per fare la solita passeggiata serale con i miei cani, tornando a casa passai davanti ad un cassonetto dell'immondizia, e lì accanto c'erano tante scatole, segno che qualcuno aveva appena traslocato, quando all'improvviso il mio cane ha iniziato ad abbaiare ad uno degli scatoloni, essendo buio nn si vedeva cosa c'era dentro, così mi sono fatta coraggio e ho messo la mano dentro. All'inizio non ho trovato niente, poi un un angolo la mia mano si è scontrata con qualcosa di piccolissimo e caldo che appena l'ha sentita ha iniziato a piangere: quando l'ho tirata su era così piccola che mi stava in una mano, per fortuna avendo già avuto gattini sapevo già cosa fare".
Erika così non ha esitata e dopo averla portata a casa, al sicuro, è corsa a comprare latte e biberon ed è iniziata la sua avventura. Alla gattina, Erika ha  dovuto insegnare tutto: non aveva denti e non riusciva a stare sulle zampe da sola; Erika le ha anche insegnato ad usare la lettiera perché lei non sapeva ancora come fare.
"Che fatica è stata svezzarla! - ci racconta -  Non voleva mangiare niente, voleva solo il latte nel biberon. così per darle qualche sostanza in più, man mano che cresceva ho iniziato a metterle l'omogenizzato in mezzo al latte nel biberon andando gradualmente ad eliminare il latte, sono stati i 5 mesi più faticosi della mia vita, ma che rifarei mille volte, e quanto ero contenta la prima volta che l'ho trovata dentro la ciotola dei croccantini del cane, che cercava di mangiarli da sola o quando ha capito che Luna era il suo nome. Per fortuna adesso sta bene e mangia di tutto, anche le cose più assurde: funghi, piselli, verdura... mi è molto legata e anche io le voglio bene. Io le dico sempre che lei è la mia vita, perché è arrivata in un momento molto triste della mia vita, a volte credo che mi capisca perché mi guarda e inizia a darmi un sacco di baci."

5 commenti:

Rosa ha detto...

ciao blogatta son contenta per lei poverina,dopo averne passate tante merita di aver trovato una famiglia affettuosa, ci danno tanto in cambio, complimenti, ciao buona domenica rosa a presto...

Tomaso ha detto...

Cara Blogatta, è bello sentire queste storie, che alla fine finiscono bene, ora lei potrà essere contante di avere una famiglia che pensa a lei e lei darà tanto a loro.
Buona domenica cara amica.
Tomaso

kilara ha detto...

Che bellissima storia!!Meno male che il cane si è accorto di lei così ha potuto trovare una mamma amorevole come te!

Saray ha detto...

Sono storie che fanno star bene. Vorrei ce ne fossero tantissime così positive. Baci :)

RobbyRoby ha detto...

ciao
belle le storie a lieto fine.