mercoledì 13 febbraio 2013

San Valentino, gli innamorati e i single

Si avvicina San Valentino, la festa degli innamorati... Un giorno tanto atteso o tanto odiato, a seconda dei casi!
La festa risale ai tentativi della Chiesa cattolica di porre termine ad un popolare rito pagano: i romani sorteggiavano coppie che per un anno dovevano vivere in intimità per accontentare il dio Lupercus. La Chiesa cercò un santo degli innamorati per sostituire la divinità pagana e venne individuato in  Valentino, un vescovo martirizzato nel 270 D.C. Si racconta che mentre Valentino fosse in prigione in attesa dell'esecuzione, si innamorò della figlia cieca del guardiano e che con la sua fede le avesse ridato miracolosamente la vista. Ma di santi e miracoli oggi ne restano ben pochi. Tutti gli anni il 14 febbraio è sinonimo di cioccolatini, rose e ristoranti.  E tutti gli anni, il 14 rischia di essere una vera catastrofe! In realtà sarebbe bellissimo pensare che tutto il mondo dedica una giornata  all'amore... solo che non funziona proprio.
Se siete accoppiati, c'è sempre qualcosa che va storto: magari passate una settimana a organizzare qualcosa di estremamente romantico e all'ultimo momento scoprite che il vostro partner se n'è dimenticato oppure la considera una festa commerciale; pensate poi a quelle persone che si lasciano proprio il 14 febbraio (ce ne sono!)
Se siete single lo scenario è anche peggiore: il 14 febbraio vi trovate da soli in casa mentre tutti gli amici sono impegnati a organizzare eventi e sorprese inimmaginabili per la propria metà, facendovi sentire ancora più soli... Bella consolazione pensare che il giorno dopo sarà la festa di San Faustino
Inutile dire che fino alla mezzanotte del 15 aspetterete comunque che la persona che vi piace approfitti dell'occasione per uscire allo scoperto e fare qualcosa... una dichiarazione, una telefonata, qualsiasi cosa. Che ovviamente non avverrà: nella migliore delle ipotesi non si farà vivo nessuno, nella peggiore sarete sommersi da regali di scocciatori che proprio non volete vedere ma che non si rassegnano all'idea di conquistarvi... E che dovranno accettare il vostro rifiuto per San Valentino! Beh, loro stanno peggio di voi.
Insomma, perché passare una giornata così? San Valentino andrebbe abolito, ma visto che questo non è possibile (almeno in tempi brevi) approfittatene per fare qualcosa di bello per chi vi sta vicino: non solo il vostro partner ma anche i vostri amici! Non lasciate che restino soli senza che nessuno si ricordi di loro! Regalate dei cioccolatini  anche a loro. In Finlandia il 14 febbraio è la festa dell'amicizia e sarebbe bello che anche da noi fosse così: un giorno per festeggiare l'amore ma anche l'amicizia.

2 commenti:

Lara Del Duca ha detto...

grazie: anche le tue parole, sono un gesto affettuoso, un regalo per chi legge! buon s.valentino a te <3

Krilù ha detto...

Con un notevole ritardo eccomi a ringraziarti per la visita e per il commento che hai lasciato nel mio blog.
Buon S. Valentino.