mercoledì 30 ottobre 2013

Le erbe dannose per il gatto

Torniamo a occuparci del rapporto tra i gatti e le erbe. Forse non lo sapete, ma a volte le piante di casa possono costituire un vero pericolo per i felini: conoscere le loro proprietà può aiutarci a scongiurare eventuali danni.
Dei problemi che possono essere dovuti alla Maijuana ci siamo già occupati, ma effetti simili si possono riscontrare anche con piante apparentemente più "innocue". Ecco quali:

- Aglio. L'ingestione dei suoi bulbi può procurare problemi gastroenterici ai gatti.

 - Azalea. Le  sue foglie sono irritanti per i gatti e se ingerite, possono provocare problemi gastrointestinali, neurologici e cardiologici. 

-  Stella di Natale. Anche la pianta natalizia per eccellenza è pericolosa: se ingerita può causare vesciche dolorose nella bocca, diarrea, vomito e spasmi allo stomaco.

- Edera.   La sua ingestione può provocare problemi gastroenterici, vomito e tremori. 

- Gelsomino. La sua ingestione  può essere pericolosa e causare mancanza di coordinazione, disturbi della vista, debolezza muscolare, crisi convulsive, insufficienza respiratoria. 

- Ranuncolo. L'ingestione di questa pianta può procurare dermatiti e convulsioni.

- Primula. L'ingestione di questi fiori può causare dermatiti e problemi gastro-intestinali. 

- Mughetto. Questi fiori possono causare disturbi gastrointestinali ed aritmie. 

- Ortensia. I  fiori e le foglie di ortensia possono causare vomito e diarrea 

- Ortica.  può procurare irritazioni e vesciche. 

1 commento:

Tine the Lazy ha detto...

Utilissimo, grazie! Peccato per il gelsomino, stavo pensando di metterlo in balcone...